12 marzo 2014 ~ 1 Commento

Aromi anche in chirurgia.

essential oilIo sono da sempre particolarmente affezionato agli oli essenziali, non solo perché utili, ma anche perché, ancora studente ai primi anni di Medicina, mi sono mosso per andare a studiare l’argomento in quel di Parigi, dove allora erano particolarmente avanti se non altro nelle loro potenziali applicazioni.

E fu allora che conobbi e mi iscrissi per la prima volta alla Società Francese di Fito-Aromaterapia fondata dal Dr. Jean Valnet. Pioniere della fitoterapia medica in francia e non solo.

Ebbene perchè queste considerazioni proprio ora ?

Perchè Susanna Stea e coll. del Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna, hanno appena pubblicato una bella review sull’uso degli oli essenziali nel paziente chirurgico. E mi fa molto piacere questo lavoro per tre buoni motivi specifici:

a) perchè si tratta di una rassegna importante su un argomento “a rischio” quale quello degli aromi addirittura utilizzabili su pazienti “chirurgici”

b) perchè la dr.ssa Stea ha seguito un percorso formativo in fitoterapia clinica proprioo presso la nostra struttura di Firenze. E quindi anche un po’ diciamo orgoglio di scuola…

c) perchè subito dopo la laurea il mio percorso ospedaliero è iniziato con l’attività di chirurgia generale e quindi affinità di intenti, da una parte e dall’altra…

Complimenti ancora a Susanna Stea ! E il consiglio appassionato è certo quello di leggervi e gustarvi l’articolo per esteso (Stea S. et al. Essential Oils for Complementary Treatment of Surgical Patients: State of the Art. Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine, Volume 2014, Article ID 726341,6 pages. http://dx.doi.org/10.1155/2014/726341).

Aromaterapia è l’ uso di essenze vegetali per scopi terapeutici: numerose le sue applicazioni sono numerose (dal mantenimento del benessere, al controllo delle infezioni, dalla terapia della demenza a quella dell’ansia. Sono stati scientificamente validati gli studi ? Lo scopo di questa rassegna è rivedere la letteratura disponibile per determinare se vi è evidenza di efficacia di aromaterapia nei pazienti chirurgici per trattare l’ansia e l’insonnia , per controllare il dolore e la nausea, e per … mediciare le ferite chirurgiche. Basterebbe solo ricordare che un terzo dei pazienti sottoposti a intervento chirurgico con anestesia generale presenta nel post-operatorio nausea e vomito, per comprendere che se questi effetti si possono ridurre con metodiche più soft (quali agopuntura o aromi), ben vengano!

Studi di efficacia di lavanda o di arancio e oli essenziali di menta piperita ,per trattare l’ansia e nausea , rispettivamente , hanno mostrato risultati positivi . Per altri aspetti, come il controllo del dolore , la terapia con oli essenziali ha mostrato risultati più incerti . Infine, vi sono dati incoraggianti per il trattamento di infezioni , in particolare per il Tea treee oil.

Mentre studi rigorosi sono in corso , è importante che l’uso terapeutico di oli essenziali debba essere eseguito nel rispetto delle norme di sicurezza clinica .

Buona lettura !

Fabio Firenzuoli

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali