12 maggio 2016 ~ 0 Commenti

Dall’ Echinacea di Casola al Genoma dello Pseudomonas.

Questa ultima nostra pubblicazione, appena uscita sulle banche dati, mi ha solo riportato alla mente la bellezza del   Giardino di Casola Val Senio … Correva l’anno 1991 quando il Prof. Michele Melegari (che non finirò mai di ringraziare abbastanza!) mi invitò la prima volta a Casola a visitare lo splendido Giardino delle piante officinali, per poi partecipare ad uno dei tanti corsi che nel tempo, avremmo organizzato insieme in quella sede, e per molti anni a venire.

Ebbene, intanto programmateci qualche viaggetto. Il Giardino è nel ravennate. E’ unico. Questo è il link… Portateci i vostri amici, mandateci le scuole dei vostri figli.  Concordate visite guidate con Sauro Biffi… Ne rimarrete entusiasti. E non dimenticate di prenotare un pranzo in uno degli ottimi ristoranti  di Casola o di Brisighella, con tanto di pranzo alle erbe ovviamente …

A noi ora il Giardino serve in particolare come fonte di piante sulle quali stiamo lavorando, piante garantite,  sicure per le ricerche più avanzate,  per gli studi che stiamo conducendo come gruppo interdisciplinare fiorentino (biologi, genetisti, chimici, microbiologi, botanici, fitoterapeuti, e chi più ne ha più ne metta…).

Questo l’ ultimo nostro lavoro, appena pubblicato, ne è solo un esempio … Si tratta del progetto di sequenza del genoma di Pseudomonas, isolato nelle varie parti di Echinacea purpurea. Lo studio comparativo consentirà di identificare i geni associati alla produzione di produzione di composti bioattivi e la eventuale resistenza agli antibiotici.

Fronte di ricerca nuovo, con nuove risorse, per capire affrontare problemi nuovi quali la resistenza agli antibiotici, studiando piante medicinali tradizionali, ben consolidate, a partire in questo caso da una realtà fantastica come quella di Casola Val Senio, voluta da un grande umile maestro di scuola elementare, oltre che di vita, Augusto Rinaldi Ceroni, che ricordo ancora con la passione negli occhi e nel cuore, per il nocino, per la lavanda ma soprattutto, ovviamente, per il suo … Giardino.

Non perdete l’occasione di visitarlo.

Fabio Firenzuoli

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali