30 aprile 2016 ~ 0 Commenti

Il Cipresso su Lettera 22

lettera22Trovata incidentalmente in salotto questa mattina, dopo averla conservata per anni nello studio, la  Lettera 22 di mio padre. Ci voleva proprio lei a farmi tornare alla mente d’un lampo i primi appunti che volli battere con quei tasti.  Come per dar loro quel tocco di importanza che temevo non sarebbe mai stata loro riconosciuta. Questa la sensazione netta che ben ricordo ancora oggi, a distanza di oltre trent’anni. Erano le osservazioni, le sensazioni e i risultati ottenuti dall’uso di tinture di Cipresso, ottenuti per la cura delle Emorrodi. In quel tempo non c’era letteratura che dimostrasse una qualche utilità di questa pianta per questa patologia. Come non c’è oggi. C’era solo la tradizione popolare che ne riferiva traccia. Ed io, ad uso personale, me ne volli lasciare traccia, sfruttando quella che mi sembrava per allora un marchingegno a mò di bolla di ceralacca. Solo nel 1984 comparve il primo lavoro a conferma che gli estratti di Cipresso contengono  derivati fenolici capaci di inibire le elastasi, proteggere le fibre e aumentare il tono delle pareti venose. Senza andare a scomodare gli oligomeri proantocianidolici del  pino marittimo francese, potrebbe meglio essere sfruttata questa pianta, sicuramente a costi inferiori, come del resto facciamo in clinica, nella terapia e prevenzione di una patologia chirurgica, tanto odiata (dai pazienti) quanto nella pratica ben affrontabile fin da allora (e certamente anche da prima) con ad esempio pilloline di Cipresso. Che questo sia scritto o no, con una Lettera 22, o su Internet, o solo nella memoria degli antichi.

Fabio Firenzuoli

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali