04 febbraio 2014 ~ 2 Commenti

Illusione Graviola

graviolaGraviola, un’altra pianta che va di moda per la cura dei tumori … Altra illusione ? Forse sì, forse no. Ma è presto per dirlo.

Di certo una cosa è dire e scrivere che la pianta presenta alcuni spunti di ricerca anche molto interessanti, una cosa, e ben diversa, è dire che sia utile e che la possiamo somministrare ai pazienti oncologici, e in particolare a quelli che stanno facendo chemioterapia o che presentino addirittura metastasi.

Questo atteggiamento non può essere giustificato dal fatto che di fronte ad una malattia grave il paziente è giustificato a fare quello che ritiene meglio. Il paziente forse, il professionista no però.

La Graviola (Annona muricata) è un albero diffuso nelle foreste pluviali del Sud America e dell’Africa, il cui frutto è usato come alimento e altre parti della stessa nella medicina tradizionale di molti popoli, in particolare come antielmintico, emetico, antiinfiammatorio e antidiabetico.

Il problema è rappresenatto dal fatto che mancano studi clinici che ne confermino sicurezza e utilità, in particolare nei pazienti affetti da tumori maligni, a fronte della presenza nella pianta di sostanze attive dal punto di vista farmacologico (alcaloidi chinolinici, acetogenine, coreximine e reticuiline), alcune anche di tipo anti-tumorale in vitro e in vivo, ma non nell’uomo.

Peraltro alcune sostanze, come la annonacina, si sono dimostrate neurotossiche responsabili di disturbi assimilabili alla sindrome di Parkinson, e questo sia sperimentalmente sia con dati su popolazioni (Lannuzel et al., 2007, 2006, 2002). Dati non trascurabili.

Detto questo possiamo invece sottolineare come la pianta riservi motivo di interesse sì per il farmacologo clinico (non ancora per l’oncologo….). In particolare sono le acetogenine isolate dalle foglie, semi, corteccia e ramoscelli della Graviola, ad aver dimostrato attività citotossica su alcune linee cellulari tumorali (adenocarcinoma mammario umano, cellule tumorali acetogeninspancreatiche, pelle, ….), in vitro e in vivo. E di queste si comincia anche a studiare il meccanismo d’azione.

Ma siamo ancora in una fase molto preliminare della ricerca, che necessita bene e non male di investigazioni relative alla farmacocinetica, alla tossicità, alla tollerabilità, al possibile ruolo di interfenza con altri farmaci, chemioterapici in particolare, a stabilire eventualmente la dose attiva, la dose tossica, ecc.

Siamo insomma solo al primo scalino della ricerca, e prima di trarre qualunque tipo di conclusione positiva sulla pianta dovremmo arrivare quantomeno al primo pianerottolo della scala.

E nel frattempo i professionisti della salute, naturale e non, dovrebbero astenersi dal somministrarla, prescriverla, consigliarla o venderla ai pazienti oncologici, e in particolare a quelli in terapia, rischiando peraltro di creare non tanto false illusioni quanto piuttosto anche un abbandono di terapie validate.

Insomma Natura sì, ma, nell’interesse del paziente, con un minimo di criterio.

 

Fabio Firenzuoli

 

Riferimenti

  1. Lannuzel A et al. Atypical parkinsonism in Guadeloupe: a common risk factor for two closely related phenotypes? Brain 2007 Mar;130(Pt 3):816-27. Epub 2007 Feb 15.
  2. Lannuzel A, Höglinger GU, Champy P, et al. Is atypical parkinsonism in the Caribbean caused by the consumption of Annonacae? J Neural Transm Suppl. 2006;(70):153-7.
  3. Lannuzel A, Michel PP, Caparros-Lefebvre D, Abaul J, Hocquemiller R, Ruberg M.Toxicity of Annonaceae for dopaminergic neurons: potential role in atypical parkinsonism in GuadeloupeMov Disord. 2002;17:84-90.
  4. Hamizah S, Roslida AH, Fezah O, Tan KL, Tor YS, Tan CI.Chemopreventive potential of Annona muricata L leaves on chemically-induced skin papillomagenesis in mice. Asian Pac J Cancer Prev. 2012;13(6):2533-9.
  5. George VC, Kumar DR, Rajkumar V, Suresh PK, Kumar RA.Quantitative assessment of the relative antineoplastic potential of the n-butanolic leaf extract of Annona muricata Linn. in normal and immortalized human cell lines. Asian Pac J Cancer Prev. 2012;13(2):699-704.
  6. Torres MP et al. Graviola: a novel promising natural-derived drug that inhibits tumorigenicity and metastasis of pancreatic cancer cells in vitro and in vivo through altering cell metabolism. Cancer Lett. 2012 Oct 1;323(1):29-40. doi: 10.1016/j.canlet.2012.03.031. Epub 2012 Apr 1.
  7. Chang FR, Liaw CC, Lin CY, Chou CJ, Chiu HF, Wu YC.New adjacent Bis-tetrahydrofuran Annonaceous acetogenins from Annona muricata. Planta Med. 2003 Mar;69(3):241-6.
  8. Liaw CC, Chang FR, Lin CY, Chou CJ, Chiu HF, Wu MJ, Wu YC.New cytotoxic monotetrahydrofuran annonaceous acetogenins from Annona muricata. J Nat Prod. 2002 Apr;65(4):470-5.
  9. Chang FR, Wu YC.Novel cytotoxic annonaceous acetogenins from Annona muricata. J Nat Prod. 2001 Jul;64(7):925-31.

 

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali