21 gennaio 2017 ~ 0 Commenti

Letterina da “LE BUONE ERBE”.

Strano ma vero… che sul Decreto “dimagranti” si siano sentiti così pochi pareri dei “paladini” delle erbe, Aziende che le utilizzano e le commercializzano, ecc., le quali ad esempio avrebbero potuto promuovere e consentire e/o organizzare incontri mirati sull’argomento, seminari, discussioni, tavole rotonde, ecc. Avremmo voluto che a difender le buone erbe,  così acriticamente mischiate a psicofarmaci, anoressizzanti, diuretici, e quant’altro, si fossero levate anche “voci vicine” alle erbe stesse, e non soltanto la voce dei medici o farmacisti, offrendo strumenti seriamente idonei alla causa.

Infatti son proprio le nostre care erbine che hanno fatto pervenire una bella letterina alla redazione di Fitoterapia33 dove ci ringraziano per l’ Editoriale scritto in merito al decreto sui galenici dimagranti:

 

Caro Dr. Firenzuoli

Unknowngrazie molte per il Suo editoriale in nostra difesa, comparso sull’ultimo numero di Fitoterapia33. 

Anche perché ci siamo sentite in verità un pò abbandonate a noi se stesse, in particolare dagli amici più stretti. Gli stessi che ci utilizzano. Nel Decreto siamo state accomunate a ormoni, diuretici e antidepressivi, ma nessuno dei tanti amici, a noi vicini, ha messo una parola buona per noi. Ci hanno difese solo alcuni medici e farmacisti. Strano.  Amici stretti pochissimi. La maggior parte ha preferito stare a guardare, abbandonandoci  un pò a noi stesse.  Hanno forse avuto paura di passar male ? Hanno forse temuto che il troppo clamore avrebbe potuto ritorcersi contro ?  

E intanto siamo qua sole, in un Decreto in brutta compagnia, sperando che al Ministero magari ci ripensino. Che ne sarà di noi ?  

E comunque, meglio non aggiungere altro, va… 

Firmato

LE BUONE ERBE

Tarassaco, Tè verde, Pilosella & C

 

PS

Non abbiamo mai fatto male a nessuno…

I nostri amici ce lo avevano sempre detto. E ora tacciono. Come mai ?

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali