08 aprile 2014 ~ 1 Commento

Naturali amfetamine a Firenze…

KhatNaturale, euforizzante, stimolante, quasi un po’ di moda, perchè esotica, di origini africane (Etiopia), usata in forma di foglia fresca masticata, come le foglie di Coca, e quindi tutto sommato quasi quasi … “giustificabile” dal mercato giovanile in cerca di nuove sensazioni.

E’ così rischia di esser percepita la notizia del sequestro di Khat (Catha edulis) ieri a Firenze, 16 Kg fortunatamente scovati nella valigia di un passeggero dalla Guardia di Finanza, presentati come una sorta di ortaggio, simili a mazzetti di aspargi di bosco (Foto: Repubblica.it)  provenienti dal mercato londinese.

E invece bisogna approfittare di questa notizia per ribadire con forza che questa droga non è euforizzante, bensì mortale ! Non fonte di piacevolezze, bensì di insidie micidiali.

Infatti contiene:

a) sostanze cancerogene (alcaloidi pirrolizidinici) responsabili anche di gravi danni renali ed epatici

b) sostanze neuro e cardio tossiche (amine simpaticomimetiche come il catinone) responsabili di ictus, infarto miocardico, aritmie

catinone

Gli altri effetti, come l’aumento del tono muscolare, il benessere mentale sperato e ricercato, l’effetto psicostimolante e quello anoressizzante (anche se di rado ricercato), sono invece di minore importanza, passano rapidamente e creano una stretta dipendenza, prima ancora della comparsa degli effetti collaterali.

Il bisogno spasmodico di assumere di nuovo questa droga riprende il sopravvento e il gioco perverso ha inizio… Una vera e propria trappola che conduce ad un abbraccio mortale.

Da interrompere subito, prima che sia troppo tardi.

Ed il messaggio deve esser chiaro: per qualche kilo di falsi-asparagi sequestrati, non sappiamo quanti invece ne giungano nelle nostre periferie, mettendo a rischio non solo i nostri figli ma anche forse amici o semplici sconosciuti in cerca di magre e rischiosissime soddisfazioni.

Informare, parlare, discutere, segnalare, avvertire, avvisare, in particolare i giovani che nei cortili delle loro scuole, delle “nostre” scuole, in cerca di esotiche sensazioni, soli, sono forse in cerca di interessi che non trovano nella famiglia, nella società, nella cerchia di amici, e che magari hanno bisogno anche solo di condividere …

Fabio Firenzuoli

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali