21 dicembre 2014 ~ 3 Commenti

Utile l’allattamento al finocchio!

fennelEvidentemente occorrevano gli iraniani a confermarci l’utilità della tradizionale tisana a base di finocchio, di uso comune in tutto il mediterraneo non tanto come digestivo quanto piuttosto come galattagogo.

Noi siamo abituati a parlare molto, forse troppo, nel bene e nel male, di tutto un po’, erbe comprese ovvio, mentre invece converrebbe forse dedicare più tempo alla ricerca applicata e non alle chiacchiere applicate alla ricerca .

E questo hanno fatto i colleghi (Ghasemi V. e coll.) della Teheran University of Medical Scienze, senza tanti fronzoli hanno presentato un progetto al loro comitato etico per valutare gli effetti di questa tisana in termini di maggiore assunzione di latte e quindi conseguentemente sull’accrescimento del bambino che è appunto l’unico modo per dire non tanto se la tisana “funziona”, quanto piuttosto se la tisana realmente “serve”… E’ un po’ lo stesso discorso dei farmaci che riducono il colesterolo: funzionano per abbassarlo, ma riducono la mortalità per malattia cardiovascolare o no ?

Quindi gli iraniani sono andati a valutare l’accrescimento dei bambini nei due gruppi, con uno studio clinico randomizzato in doppio cieco con gruppo di controllo. Dopo aver riempito il consenso informato, i campioni sono stati  randomizzati assegnato al gruppo trattato una tisana contenente 7,5 grammi di polvere di semi di finocchio oltre a 3 grammi di tè nero, per  tre volte al giorno, e al gruppo di controllo una tisana ricevuto contenente solo 3 grammi di tè nero in polvere tre volte al giorno. Valutazioni prima e durante il trattamento, con misurazioni settimanali di peso, altezza, circonferenza cranica e  frequenza di allattamento, valutazioni statistiche, con le relative verifiche del caso,

Dopo quattro settimane, oltre al miglioramento degli altri parametri, i bambini del gruppo “finocchio” erano cresciuti di 400 g in più rispetto al gruppo di “controllo”, con una differenza statisticamente significativa … E questo era il risultato sperato, da sempre saputo direte voi, tradizionalmente sfruttato, ora però anche dimostrata la sua reale utilità!

Rimedio semplice, efficace, sicuro ed economico. Ovviamente quando serve.

E un po’ di letteratura al riguardo non guasta… 

  • Ghasemi V et al. The Effect of Herbal Tea Containing Fennel Seed on Breast Milk Sufficiency Signs and Growth Parameters of Iranian Infants. Shiraz E-Med J. 2014 November; 15(4): e22262.
  • Westfall RE. Galactagogue herbs: a qualitative study and review. CJMRP. 2003;2(2):22–7.
  • Agarwal R, Gupta SK, Agrawal SS, Srivastava S, Saxena R. Oculohy­potensive effects of foeniculum vulgare in experimental models of glaucoma. Indian J Physiol Pharmacol.2008;52(1):77–83.
  • Albert-Puleo M. Fennel and anise as estrogenic agents. J Ethno­pharmacol. 1980;2(4):337–44.
  • Honarvar F, Tadayon M, Afshari P, Namjooyan F, Haghighi MH. [The Effect of Foeniculum Vulgare on Serum Prolactin Level in Lactating Women]. IJOGI. 2013;16(65):18–24.
  • Siahi M, Shiravi A, Nasrabadi M. The effect of aqueous extract of fennel on prolactin secretion and lactation Female Wistar rats. J Res Anim Biol Damghan. 2009;1(33):55–63.
  • Badgujar SB, Patel VV, Bandivdekar AH. Foeniculum vulgare Mill: a review of its botany, phytochemistry, pharmacology, contemporary application, and toxicology. Biomed Res Int. 2014;2014:842674. doi: 10.1155/2014/842674. Epub 2014 Aug 3.
  • Gori L, Gallo E, Mascherini V, Mugelli A, Vannacci A, Firenzuoli F. Can estragole in fennel seed decoctions really be considered a danger for human health? A fennel safety update. Evid Based Complement Alternat Med. 2012;2012:860542.

Buona domenica

Fabio Firenzuoli

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali